Processo ISF® di Rösler: per superfici super-fini

ISF® sta per Superfinitura Isotropica – ovvero un processo di finitura di massa chimicamente accelerato. Il processo brevettato insieme a REM-Chemicals è stato sviluppato per lavorare, senza intaccare gli angoli, componenti di qualità. Viene utilizzato in particolare in tutti i settori di aeronautica e astronautica, nella produzione di motori e motori sportivi, nella tecnica medicale nonché per i componenti di alta precisione.

Il processo ISF® è la combinazione ideale di lavorazione delle superfici chimica e meccanica. Mediante i composti acidi, viene innanzitutto applicato un rivestimento di ossido sui componenti da trattare, che infine viene nuovamente rimosso dai semilavorati grazie alla scelta del giusto abrasivo. In questo modo si generano superfici ultra-fini (con finitura finale, i valori di ruvidità raggiungono Ra = 0.02 μm, Rz = 0.14 μm), grazie alle quali i rumori di rotolamento e scivolamento dei componenti vengono ridotti, diminuisce anche l'attrito e la necessità di energia; inoltre si allungano gli intervalli di manutenzione e la durata utile.

Piante esempio nel campo della Vibrofinitura

Possibili semilavorati per il processo "ISF®"

  • Differenziale
  • Meccanismi per l'automotive e l'industria
  • Molle
  • Organi di trasmissione e ingranaggi per l'industria
  • Fibbie di cinture e accessori
  • Organi di trasmissione per elicotteri
  • Alberi a gomito
  • Ingranaggio planetario
  • Bielle
  • Componenti per competizione
  • Pignone elicoidale
  • Pale di turbine
  • Cuscinetti a sfere / cuscinetti  volventi
  • Utensili
  • Ruote dentate